giovedì 6 marzo 2014

Chi bussa #6

Ciao miei cari, come state?
Io sttimana di delirio più totale con casa sotto sopra a causa delle grandi manovre in cameretta! Ancora qualche sforzo e poi riuscirò finalmente a sistemare tutto, compresi i miei preziosi libri!
Sono di nuovo qui per presentarvi un autore emergente ed il suo lavoro, anche se in questo caso non si tratta del suo primo romanzo. Siete pronti? Chi bussa?

_____________________________________________________

Titolo: Nebbia
Autore: Ivano Mingotti
Genere: Horror metafisico
Pagine: 304
Costo: Cartaceo 15.90 euro
Pubblicazione: Gennaio 2014 - edito da DEd'A

Sinossi: Un bambino, la sua nonna, una passeggiata: inizia così Nebbia, horror metafisico che inscena la sua storia all'interno del piccolo paese di Beaumont, sperduto tra alte montagne, aguzze vallate e nebbia spessa.
In questo paesino molteplici protagonisti assistono impotenti alla scena che si propone agli occhi del lettore e che si è innumerevoli volte già proposta ai loro stessi occhi, durante le loro piccole vite di provincia: una anziana donna è stata ingoiata dalla nebbia, che non l'ha più restituita, smarrendola.
La nebbia è in questo romanzo insieme presente e mostruosa, ed accondiscesa, accettata, è il dio a cui il paese dona il suo tributo di silenzio, di rassegnazione, di depresso avvenire.
Non è quindi la nebbia l'elemento principale e traumatico, di scossa del romanzo, ma l'uccisione della figlia dell'anziana donna e la sparizione di suo figlio, ed il seguente concatenarsi di sparizioni ed omicidi, che focalizzerà l'attenzione dei vari protagonisti in un susseguirsi di salti d'indagine e di dubbio, svelando via via elementi preziosi al lettore per una in teoria piena comprensione di ciò che si cela dietro il paese di Beaumont.
La protagonista assoluta sarà Clythia, antipatica, mascolina, arrogante redattrice del giornale di Beaumont, seguita dall'occhio vigile del lettore nella sua vita sentimentale e nei misfatti criminali su cui ritroverà i suoi passi.
Nebbia è quello che sembra, e non lo è interamente, come la stessa nebbia che ne segue le pagine.
Un libro labirintico e sfumato, soffiato come il vento dallo stile ritmico e teatrale di Ivano Mingotti.

Autore: Nato l'8.1.1988 a Desio (MB) studia a Verano Brianza fino alla scuola media inferiore. Frequenta poi l'itcs ''Villa Greppi'' di Monticello, dove si diploma in lingue straniere.
Procede nello studio all'Università Statale di Milano, in scienze umanistiche della comunicazione. Lavora per Esselunga spa come commesso.
Pubblica nel 2009 ''Storia di un boia'', con Kimerik editore. Con questo romanzo parteciperà in seguito al Moonlight Festival 2011.
Nel 2010 è il turno di ''Solo gli Occhi'', sempre con Kimerik.
Nel 2011, il 10 agosto, esce ''Stati Uniti d'Aspirina'', ideale sequel di Solo gli Occhi, edito da Zona Editore.
Nel dicembre 2011 viene pubblicato ''Sotto un sole nero'', con Ded'a edizioni. Il libro viene distribuito anche sugli scaffali della catena di negozi in cui lavora come commesso (Esselunga).
Premiato nell'ottobre 2011 con medaglia, menzione d'onore e segnalazione di merito a ''Scriviamo insieme 2011'', viene poi scelto, insieme ad altri autori, a seguito del concorso ''Asylum 100'', per entrare a far parte col racconto ''English Library'' dell'antologia del concorso stesso; vince in seguito, nel gennaio 2012, il concorso ''2Mila segnalibri'' col racconto ''Prigioniero''. Scelto, a maggio 2012, per la prima antologia in e-book della Nasf (nuovi autori science fiction) nel concorso ''Seeds: un universo in una pagina'' con il racconto ''Arrivo''. Selezionato, sempre con il racconto ''Prigioniero'', nel concorso ''Miedo'', per far parte dell'antologia ''Gli occhi della paura'' a giugno 2012.
Per saperne di più:

http://www.youtube.com/watch?v=Q9XUhhQXK8U

http://clicknews.altervista.org/marco-mazzanti-intervista-ivano-mingotti-autore-di-nebbia/
  http://www.anobii.com/books/Nebbia/9788896121917/015408cdddd9f98958/

_____________________________________________________

Cosa dire di questo romanzo se non che mi ispira da morire?
Omicidi e mistero...qualcosa che nei libri riescono sempre a suscitare la mia curiosità.
Sicuramente leggerò questo libro perchè anche la trama con quel suo..."Nebbia è quello che sembra, e non lo è interamente..." è sicuramente accattivante.
Inoltre credo che la cover scelta per questo libro sia assolutamente azzeccata!
Voi cosa ne pensate? Aspetto come al solito la vostra opinione! :))))

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Mik! E' sempre bello ritrovarti nei commenti! ;)
      E' vero, sembra proprio interessante! :)))))

      Elimina
  2. "Un libro labirintico e sfumato" ... wow!!! Questa sì che sono aggettivi!
    Horror metafisico mi ispira e la trama non fa altro che incuriosirmi ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti incuriosisca Michy!!!
      :)))

      Elimina