venerdì 25 aprile 2014

Chi ben comincia #33

Buongiorno amici!!!! Sono elettrizzata... finalmente è venerdì e finalmente si parteeeee!!! Me ne andrò via per una settimana con il mio maritino, il mio piccolino che nei prossimi giorni compirà 4 anni ed il nostro amato camper, alla ricerca di un po' di sole e di un po' di relax! Ma non preoccupatevi, non vi abbandonerò, infatti ho già programmato i post per la prossima settimana in modo da non lasciare solo il mio angolino virtuale e voi!
Prima di partire vi lascio l'appuntamento con la rubrica del venerdì, "Chi ben comincia", ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri.
___________________________________________________

Oggi ho deciso di sbirciare l'incipit di un libro che è nella mia wish list da un po' e che mi attira moltissimo. Mi riferisco a La moglie dell'uomo che viaggiava nel tampo di Audrey Niffenegger.

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



CLARE: È dura rimanere indietro. Aspetto Henry senza sapere dov'è e se sta bene. È dura essere quella che rimane.
Mi tengo occupata. Così il tempo passa più veloce.
Vado a dormire da sola e mi sveglio da sola. Faccio passeggiate. Lavoro fino a stancarmi. Osservo il vento giocare con la robaccia rimasta sepoltatutto l'inverno sotto la neve. Finché non ci si pensa sembra semplice. 
Perché l'assenza intensifica l'amore?
Tanto tempo fa, quando gli uomini andavano per mare, le donne li aspettavano sulla spiaggia, scrutavano l'orizzonte in cerca della piccolaimbarcazione. Adesso io aspetto Henry. Lui scompare senza preavviso e involontariamente. Io lo aspetto. Ogni minuto di attesa dura un anno,un'eternità. Ogni minuto scorre lento, trasparente come vetro. Attraversoogni minuto vedo un'infinità di minuti in fila, in attesa. Perché se ne va dove io non posso seguirlo?

HENRY: Come ci si sente? Come ci si sente?
A volte è come se ti fossi distratto per un attimo. Con un sobbalzo ti accorgi che il libro che stavi leggendo, la camicia di cotone a quadretti rossi con i bottoni bianchi, i tuoi jeans preferiti, neri, e le calze marroni che hanno quasi un buco in un tallone, il soggiorno, il bollitore che sta per fischiare in cucina: è tutto sparito. Sei in piedi, nudo come un verme,immerso fino alle caviglie nell'acqua ghiacciata di un canale di scolo lungouna strada rurale che non conosci. Aspetti un momento per vedere se percaso non torni al libro, al tuo appartamento, eccetera. Dopo circa cinque minuti passati a imprecare e rabbrividire e a sperare con tutto te stesso di poter scomparire, ti avvii in una direzione qualsiasi che prima o poi ti porterà a una fattoria, dove avrai la possibilità di scegliere tra rubare o tentare una spiegazione. Rubare a volte ti porterà in prigione, ma spiegareè più noioso, è una perdita di tempo, e prevede comunque qualchemenzogna, e comunque ogni tanto finisce con il tuo arresto, quindi non ne vale la pena.
___________________________________________________

Bellissimo questo inizio. Ho trascritto parte del prologo e vi assicuro che vorrei non smettere perchè ho mille cose nella testa che vorrei sapere.
Credo sia molto interessante cominciare una lettura del genere conoscendo - come accade in questo caso - i punti di vista di entrambi: Clare, che rimane ed assiste impotente al marito che all'improvviso sparisce ed Henry, che semza preavviso, d'un tratto, si ritrova in un altro luogo e si rende conto che tutto quello che stava facendo non esiste più.
Vorrei continuare a leggere per sapere perchè Henry viaggia nel tempo, come accade, come fa a tornare e cosa abbia scatenato questo suo viaggiare; vorrei continuare a leggere anche per vedere cosa fa Clare mentre lo aspetta, come vive quei momenti, e quale sarà la sua reazione quando lo vedrà tornare.
Se prima questo libro mi incuriosiva ora lo fa ancora di più!!!
E voi? Lo avete già letto? Lo conoscevate? 

8 commenti:

  1. Buondì Dani <3 questo libro l'avevo visto in un GA, mi ispira molto! ma aspetto la tua opinione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leda! :-*
      Allora ti farò sapere! ;-)

      Elimina
  2. Perchè l'assenza intensifica l'amore? Che bel risveglio...
    Bello!

    RispondiElimina
  3. io-lo-adoro l.e.t.t.e.r.a.l.m.e.n.t.e.
    Bellissimo! Un pò complicatino magari all'inizio ma quando ci entri in confidenza non riesci più a staccartene!

    RispondiElimina