venerdì 16 maggio 2014

Chi ben comincia #36

Buongiorno amici miei come state? Finalmente è venerdì ed un nuovo week end è alle porte. Per questo fine settimana ho una missione: voglio assolutamente riposarmi un po', chissà se riuscirò nel mio intento... Per il momento son oqui per una nuova puntata della rubrica del venerdì, "Chi ben comincia", ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri, un blog che adoro e che finalmente è uscito dalla pausa che la cara Alessia aveva deciso di prendersi... BENTORNATA ALE, MI SEI MANCATA!!!!!
___________________________________________________

Oggi ho deciso di postare l'incipit di un libro famosissimo di un autore molto amato da alcuni e molto contestato da altri. Ho questo libro praticamente dalla sua pubblicazione ma sono combattuta proprio per le recensioni contrastanti che trovo in rete. Sto parlando di Inferno di Dan Brown, un autore di cui in passato ho letto molto e che non mi ha mai totalmente delusa anche se alcuni suoi lavori mi hanno convinto molto più di altri. Ma veniamo all'incipit!

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



PROLOGO

Io sono l’Ombra.
Attraverso la città dolente, io fuggo.
Attraverso l’eterno dolore, io prendo il volo.
Lungo la riva dell’Arno, corro arrancando senza fiato… volto a sinistra, in via dei Castellani, e mi dirigo verso nord, rannicchiandomi nell’ombra degli Uffizi.
E loro continuano a inseguirmi.
Il suono dei passi alle mie spalle si fa sempre più forte, mi danno la caccia con determinazione implacabile.
Mi inseguono da anni, ormai. Un’ostinazione che mi ha costretto alla clandestinità, a vivere in purgatorio, a lavorare sottoterra come un mostro ctonio.
Io sono l’Ombra.
Qui, in superficie, alzo lo sguardo verso nord, ma non riesco a trovare una strada che porti alla salvezza… gli Appennini nascondono alla vista le prime lucidell’alba.

Passo dietro il palazzo con la sua torre merlata e l’orologio dall’unica lancetta e in piazza di San Firenze scivolo come un serpente tra gli ambulanti del primo mattino dalle voci rauche e dall’alito che sa di lampredotto e olive al forno.
Attraverso la strada davanti al Bargello, punto a ovest verso il campanile della Badia e mi fermo di colpo di fronte al cancello di ferro alla base della scala.
È qui che bisogna lasciarsi alle spalle ogni esitazione. 

Abbasso la maniglia ed entro nel passaggio dal quale so che non ci sarà ritorno. Costringo le gambe che sento ormai di piombo a salire la stretta scala che si inerpica a spirale verso il cielo con i suoi lisci gradini di marmo, butterati e consunti.
Da sotto echeggiano voci. Che mi cercano.
Loro sono dietro di me, inesorabili, sempre più vicini.

___________________________________________________

Che Dan Brown sia un abile narratore non è assolutamente da mettere in dubbio.
Anche solo in queste poche righe si percepisce la tensione del personaggio che ci viene presentato. La descrizione delle strade che percorre è così dettagliata ma non eccessiva che ci lascia proprio l'impressione di vedere il personaggio che scappa ed il suo percorso proprio come se fossimo i suoi inseguitori.
Sicuramente un incipit che credo possa incuriosire e che mette in risalto le qualità che sicuramente l'autore ha.
Cosa ne pensate? Avete già letto questo librone? Come lo avete trovato?
Buon week end e al prossimo venerdì con un'altra puntata!

14 commenti:

  1. Stai per avventurarti in questo libro dunque?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, continuo a non essere convinta! Ma ho voluto sbirciare l'incipit! ;-)

      Elimina
  2. io l'ho letto, però non mi è piaciuto. Di Dan Brown ho adorato Angeli e Demoni, il Codice da Vinci, la Verità del ghiaccio... ma questo no :///

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io già con Angeli e demoni avevo avuto le mie perplessità...

      Elimina
  3. Io lo sto leggendo ora...
    Vi dirò per ora mi sta prendendo; certo nn è il libro rilevazione che è stato il Codice da Vinci
    Tuttavia scorre veloce e ti intriga ogni pagina un po'di più.
    Senza troppo impegno...
    Per ora ne vale la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sullo stile e il tipo di scrittura di Brown non ho dubbi, sono assolutamente scorrevoli ed intriganti. Ho paura di venire delusa dalla storia...
      Visto che abbiamo gusti molto molto simili aspetterò che tu lo finisca! :)

      Elimina
  4. Questo autore mi era piaciuto tantissimo grazie a Il codice da vinci! L'hai letto Dani? *^* ai tempi mi era piaciuto tanto... Poi ho visto anche il film e il film di Angeli e Demoni u_u di inferno ne ho sentito parlare moltissimo u.u chi sa se un giorno avrò la possibilità di leggerlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Leda, letto e adorato...infatti secondo me doveva fermarsi lì e non ostinarsi nel portare avanti il personaggio a tutti i costi.
      Trovando lo stesso personaggio il lettore fa i paragoni ed il paragone con il Codice da Vinci è imbattibile!!! ;)
      Meglio cambiare totalmente; ad esempio ho adorato La verità di ghiaccio o Crypto!!!

      Elimina
  5. Uhhh Dan Brown!! Quanto ho amato i suoi primi romanzi?!?!??!!! *-*
    Ora sono un po' fuori dal circolo Brown, però non si può dire che lo stile di questo incipit non sia sulla sua perfetta linea d'onda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Michy, perfetto stile Dan Brown!!!!

      Elimina
  6. Tesoro, arrivo tardi ma arrivo, come sempre :(
    Grazie per questo splendido pensiero, sei dolcissima. Anche tu mi sei mancata tanto e prometto che tornerò un po' più attiva anche sul tuo blog :(

    RispondiElimina
  7. Invece lo vorrei leggere... Mi stai ispirando! Angeli e demoni forse è il mio preferito ma amando Roma forse non son troppo imparziale! ;) Il codice da Vinci l'ho divorato in meno di una settimana nonostante un mio amico me l'avesse sconsigliato perché secondo lui "la trama non scorreva". Ma quando mai... Non vedevo l'ora di finirlo per sciogliere tutti i nodi e vedere se ci avevo azzeccato! :D La verità sul ghiaccio invece non mi è piaciuto granché. Stile narrativo di Brown a parte su cui non posso eccepire nulla, la trama era una grossa stupidaggine secondo me! Non voletemene se mi esprimo così! Di solito son abbastanza diretta! Ancora non ho capito se è un pregio o un difetto!

    Concludo facendoti i complimenti per il blog!!! Davvero molto carino e mi piace il modo in cui scrivi. Ironiche, dirette ma sempre molto educate! Bravissima!!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!!! Felice che tu sia passata da qui!!! :*

      Elimina