venerdì 5 dicembre 2014

Chi ben comincia #64 - La ragazza con l'orecchino di perla di Tracy Chevalier

Buongiorno amici e buon venerdì! Quello in arrivo si prospetta un week end speciale perchè per me, milanese, da sempre Sant'Ambrogio e l'Immacolata significano Natale e inizio dei preparativi!!! In più io e le mie amiche LGS abbiamo in serbo una bellissima sorpresa per voi che vi sveleremo domani mattina.; quindi mi raccomando, passate da queste parti se volete sapere di cha cosa si tratta!
Ed ora passiamo alla nostra rubrichetta, perchè il venerdì è il giorno dedicato alla rubrica Chi ben comincia, ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri
___________________________________________________

Proprio due giorni fa ho cominciato una nuova lettura, quindi ho pensato che condividerne l'incipit fosse la scelta più azzeccata! Il libro in questione è La ragazza con l'orecchino di perla di Tracy Chevalier edito da Neri Pozza.

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



La mamma non mi aveva detto che sarebbero venuti. Non voleva che sembrassi nervosa, mi spiegò in seguito. Mi stupii, perchè pensavo che mi conoscesse bene. Gli estranei mi avrebbero vista serena. Da bambina non piangevo mai. Solo mia madre si accorgeva di una certa tensione nelle mie mascelle e dello sgranarsi dei miei occhi, già grandi per loro natura.
Ero in cucina e stavo tritando le verdure quando udii delle voci provenire dalla porta d'ingresso: quella d'unna donna, quillante come rame lucidato, e quella d'un uomo, grave e cupa come il legno del tavolo su cui stavo lavorando. Voci di un genere che raramente si udivano in casa nostra. Mi suggerivano immagini di tappeti preziosi, libri, perle e pellicce.
Pensai con sollievo che solo poco prima avevo sfregato ben bene il gradino della porta d'ingresso.
La voce di mia madre - un tegame sul fuoco, una brocca - si avvicinava dalla stanza anteriore della casa. Venivano tutti verso la cucina. Misi al loro posto i porri che avevo tritato, quindi posai il coltello sul tavolo, mi ripulii le mani nel grambiule e strinsi le labbra per spianarle.
___________________________________________________
Poche righe possono far veramente capire se un libro fa per noi? Io ci credo! E in questo caso vedo che sicuramente lo stile di questa scrittrice rispecchia quello che cerco in un libro: frasi brevi, pochi giri di parole, dritti al punto della questione.
Anche la descrizione della scena mi mette subito a mio agio e mi fa venire voglia di andare avanti a leggere e sapere chi sono le due persone, chi  è la protagonista e come si evolverà la trama.
Un bell'incipit per quanto mi riguarda. Ora spero che il libro sia altrettanto bello.
Voi cosa ne pensate? Vi piace l'incipit? E il libro, lo conoscete? Fatemi sapere il vostro pensiero e, se vi va, condividete con me i vostri incipit! :)))

8 commenti:

  1. Io ho letto tutti i libri della Chevalier (a parte l'ultimo), perché adoro il suo stile e trovo che "La ragazza con l'orecchino di perla" sia uno dei suoi romanzi migliori. Ho visto anche il film, ma, come spesso accade, non ha eguagliato la bellezza del libro (o almeno, secondo me!). Attendo di sapere cosa ne pensi tu! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono a digiuno...primo libro in assoluto e mai visto neanche il film, ti farò sapere! :)

      Elimina
  2. Ciao :-)
    Della Chevalier ho letto "L'ultima fuggitiva" che mi è piaciuto molto, ma vorrei leggere altre opere dell'autrice. Di questo ho visto la trasposizione cinematografica, molto interessante, non so se leggere il libro, vedremo!
    Comunque secondo me poche righe, soprattutto le prime, possono indurti a continuare la lettura oppure no.
    PS: dev'essere splendida la festa di Sant'Ambrogio, poi ce la racconterai!
    baci e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono alla prima! Se mi piacerà leggerò sicuramente altro! Buon week end anche a te!

      Elimina
  3. Bello, bello, bello!!!!Letto tempo fa, la Chevalier non delude mai, ha uno stile inconfondibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero possa piacermi così tanto! Ti dirò!

      Elimina
  4. Io l'ho letto e mi è piaciuto tantissimo, le descrizioni molto accurate che quando descrive i colori che usa sulle tele mi sembrava di sentire i profumi delle mischele, splendido. Avevo visto il film anni fa e devo dire che come sempre il libro non ha eguali anche se il film è molto coerente... Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finito ieri sera...l'ho adorato! L'atmosfera che si respira è unica!!! Avrei voluto un finale un po' più approfondito ma è veramente bellissimo! :)

      Elimina