venerdì 12 dicembre 2014

Chi ben comincia #65 - Topi di Gordon Reece

Buon venerdì carissimi followers! Come state? Ancora due settimane esatte e Natale sarà già archiviato... non mi sembra possibile! Per molti questa notte si festeggerà l'arrivo di Santa Lucia, che in alcune parti di Italia è una festività ancora più importante del Natale. A casa mia succede un fatto strano perchè mio marito - bergamasco - è da sempre abituato a festeggiarla mentre io - milanese - non sapevo neanche della sua esistenza finchè non ho incontrato lui. Mio figlio avrà le idee un po' confuse perchè mia suocera gliene parla mentre io no! ahahahah povero bambino!!!!
Ma la smetto di parlarvi dei fatti miei e passo alla rubrichetta del venerdì, Chi ben comincia, ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri
___________________________________________________

Anche per questa puntata ho scelto di condividere con voi l'incipit del libro che ho cominciato questa settamana e che sto leggendo in questi giorni: Topi di Gordon Reece edito da Giunti.

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



Io e la mamma abitavamo in una villetta a mezz'ora circa dalla città.
Non era stato facile trovare una casa che rispondesse alle nostre esigenze: in campagna, senza vicini, tre stanze da letto, giardino davanti e dietro; una casa che fosse vecchia (doveva avere stile) ma al tempo stesso dotata di tutti i comfort - un moderno impianto di riscaldamento era fondamentale, dato che entrambe non sopportavamo il freddo. Doveva essere silenziosa. Doveva essere tranquilla. Eravamo topi, dopotutto. Non cercavamo una casa. Cercavamo un posto in cui nasconderci.
___________________________________________________

Come potete vedere rispetto al solito ho trascritto veramente solo l'incipit. Pochissime righe che rendono, senza troppi giri di parole, la situazione che l'autore vuole sbatterci in faccia sin da subito.
Un discorso chiaro e diretto. Qualcuno sta cercando di nascondersi. Ma da chi? Cosa porta la protagonista e la madre a cercare un luogo tranquillo e silenzioso in cui rifugiarsi? Non rimarrà per molto un segreto, anzi, verrà svelato praticamente subito facendoci piombare in un mondo inaspettato e difficile da accettare. Un libro il cui stile mi sta prendendo molto e che mi attira così tanto da portarmi a leggere in ogni momento libero. Vedrò se il resto del libro sarà all'altezza dell'incipit.
Voi cosa ne pensate? Vi attira? Lo avete letto? Fatemi sapere!

14 commenti:

  1. Ahhah povero figliolo, sarà un po' confuso :P
    L'incipit di questo romanzo è inquietante, come la copertina. Appena finito ci farai sapere qualcosa in più!
    Ciao e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi farò sapere Chiara! Sicuramente lo stile è molto coinvolgente e scorrevole. Devo solo capire dove vuole andare a parare la trama! ;-)

      Elimina
  2. Io sono siciliana, provincia di Trapani e nelle mie zone per Santa Lucia ci riuniamo per mangiare arancine *-* però a quanto pare questa non è una tradizione di tutta la regione, ma solo si alcune province.
    Comunque ho questo libro da molto in wishlist e ho sempre desiderato leggerlo, l'incipit mi ha incuriosita ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No infatti, mia mamma è di Messina e non mi ha mai parlato dei festeggiamenti per santa Lucia! Per quanto riguarda il libro ti farò sapere! Io l'ho comprato di getto una volta in libreria senza averne mai sentito parlare Hihihihihihihi

      Elimina
  3. Il libro mi ispira un mondo, e da tanto tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finito!!!! Diciamo che è sicuramente uno scrittore da tenere d'occhio anche se come storia non ha scritto un capolavoro! Lo stile è fantastico però!!!

      Elimina
  4. Ciao Daniela,io il libro l'ho letto un po'di tempo fa'e mi è piaciuto molto proprio per il finale inaspettato,che naturalmente non ti dico....o lo vuoi sapere??? ahah! Aspetto di sentire la tua recensione, io avrei voluto leggere ancora cose di questo autore,ma non sono più riuscita a trovare altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marisa! Finito il libro ieri sera; nell'insieme mi è piaciuto molto soprattutto per lo stile dello scrittore.
      La storia, ti dirò, l'ho trovata a tratti prevedibile e a tratti assurda però ci sta in un'opera prima di uno scrittore.
      Ho fatto una piccola ricerca e non mi risulta che abbia scritto altro dopo Topi che è il suo primo romanzo. Se può interessarti, prima di scrivere questo romanzo ha però scritto diversi libri per bambini e ragazzi che non mi risulta siano stati tradotti in italiano e che quindi si trovano solo in inglese e spagnolo.
      Ti lascio il link dove li puoi trovare! http://www.goodreads.com/author/show/382912.Gordon_Reece

      Elimina
  5. Mi ha molto incuriosito questo inizio, adesso aspetto di leggere la tua recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di riuscire a pubblicarla prima delle feste! :)

      Elimina
  6. Anche a me è piaciuto, però vorrei la tua opinione anche su questo, un po' per il tipo di lettura "manualistica", un po' per l'autore che non conosco
    http://www.macrolibrarsi.it/autori/_tiziano_motti.php
    Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non conosco l'autore nè il libro in questione quindi non saprei come aiutarti, mi dispiace! :)

      Elimina
  7. Come incipit mi piace!!!! Conciso ed essenziale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio il suo stile; quello che più mi è piaciuto di questo libro!

      Elimina