venerdì 16 gennaio 2015

Chi ben comincia #68 - Agnes Browne ragazza di Brendan O'Carroll

Buongiorno a tutti. Finalmente è venerdì, anche se il mio week end sarà pieno di impegni lavorativi e non, quindi non so se mi riposerò molto. Non voglio pensarci adesso, ora voglio solo condividere con voi la nuova puntata di Chi ben comincia, la rubrica ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri
___________________________________________________

Per scegliere il libro per l'incipit di oggi ho deciso di spulciare tra i libri che ho già caricato sul kindle e che vorrei leggere quest'anno. Ho scelto Agnes Browne ragazza di Brendan O'Carroll edito da Neri Pozza.

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



Il Jarro, Dublino, Irlanda

Il quartiere di St JArlath si trova nella zona nordorientale del centro di Dublino. Si estende lungo la direttrice nord-sud delle rive de fiume Liffey a Summerhill, e da Fairview Park, sulla costa est, fino a Gardiner Street a oest, a pochi passi dall'arteria principale della città, O'Connell Street.
Ma il cuore pulsante del quartiere è la manciata di case popolari raccolta intorno alla chiesa di St Jarlath. Questa piccola zona al centro del quartiere è nota a tutti i suoi abitanti come il Jarro.
Se c'è una cosa che potrebbe legare insieme i ricordi delle migliaia e migliaia di persone nate, cresciute e morte di fame nel Jarro, è senza dubbio il rumore. Nel corso degli anni sono cambiati i tipi e le fonti di rumore, ma il livello è sempre rimasto lo stesso.
Il rumore del Jarro si costituisce di tre strati. Il rumore di fondo è una sinfonia di mezzi di trasporto. Una volta era solo il clop clop degli zoccoli dei cavalli da tiro e il basso rimbombo dei carrettini di ogni forma e grandezza che piallavano l'acciottolato in tutte le direzioni. Il rumore di mezzo è da sempre il rumore dei bambini. Nel Jarro ci sono quattro bambini per ogni adulto. Il suono che producono i bambini si posa su tutto come una coperta. Eppure, come in una colonia di leoni marini, una mamma di Dublino riesce a sentire "uno dei suoi" da due isolati di distanza. E, grazie a questo talento, eccoci arrivati al rumore in primo piano: la voce della donna di Dublino. La voce della donna di Dublino è in grado di perforare un porta d'acciaio da venti metri.
___________________________________________________

Una descrizione molto dettagliata che fa subito entrare il lettore nell'ambiente in cui si svolgerà la storia. La mia mente è stata in grado di visualizzare senza problemi il paesaggio che ci viene descritto ed anche il rumore che lo caratterizza. Mi aspetto molto da questa lettura e questo incipit mi lascia una buona impressione. Lo avete letto? Cosa mi dite di queste poche righe? Se vi va ditemi la vostra e, se volete, lasciatemi anche un vostro incipit!

6 commenti:

  1. Lo volevo iniziare proprio in questi giorni il primo volume per una lettura leggera dopo venti giorni di avventure con Anna Karenina ma poi ho scelto altro come al solito... aspetto di leggere la tua opinione!!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello della lettura: scegliere il prossimo libro all'ultimo momento sulla scia delle emozioni!!! ;)

      Elimina
  2. avevo letto mamma, subito prima di andare a Dublino, per entrare in tema, e mi è piaciuto, molto carino e particolare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhhhh non li hai letti in fila?

      Elimina
    2. Me l'hanno prestato in occasione del mio viaggio a Dublino, non sapevo ci fossero più libri, l'ho scoperto dopo. Però si legge lo stesso bene, come fosse autoconclusivo

      Elimina
    3. Ah ecco! E non ti è più venuta voglia di leggere gli altri?

      Elimina