martedì 10 febbraio 2015

Shopping letterario #30

Buongiorno carissimi lettori e buon pranzo! Come state? Io, dopo un periodo un po' particolare in ufficio, riprendo in mano la mia quotidianità e riesco ad essere più rilassata e soprattutto più presente! Yeahhhhhhhhhhhhh.
Ma veniamo al motivo di questo post: presentarvi i miei ultimi acquisti libreschi! Lo so, lo so, starete pensando che ho già dato sfogo alla mia voglia di libri con le vacanze natalizie. E' verissimo, ma mi mancavano pochissimi punti alla Mondadori per arrivare a 2500 e ottenere un buono da 20 euro; in più a metà gennaio ho ricevuto altri 3 buoni Mondadori - che ormai credevo persi per sempre - grazie ai miei acquisti cioccolatosi Ferrero fatti prima di Natale, quindi mi sono data nuovamente allo shopping sfrenato acuistando però rigorosamente libri appartenenti a case editrici che erano in sconto al 25%! Minima spesa massima resa è il mio motto hihihihihihi,
Ed ecco il mio bottino meraviglioso!


  • Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'Urbano edito da TEA da catalogo Longanesi, 319 pagine. Dopo aver letto Acquanera della stessa autrice - di cui trovate la recensione qui - non ho resistito! Ho intenzione di leggere tutti i libri scritti da Valentina!.
Trama: In un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato "la Fortezza", Beatrice e Alfredo sono per tutti "i gemelli". I due però non hanno in comune il sangue, ma qualcosa di più profondo. A legarli è un'amicizia ruvida come l'intonaco sbrecciato dei palazzi in cui abitano, nata quando erano bambini e sopravvissuta a tutto ciò che di oscuro la vita può regalare. Un'amicizia che cresce con loro fino a diventare un amore selvaggio, graffiante come vetro spezzato, delicato e luminoso come un girasole. Un amore nato nonostante tutto e tutti, nonostante loro stessi per primi. Ma alle soglie dei vent'anni, la voce di Beatrice è stanca e strozzata. E il cuore fragile di Alfredo ha perso i suoi colori. Perché tutto sta per cambiare.

  • L'ultima vittima di Tess Gerritsen edito da TEA da catalogo Longanesi, 330 pagine. Un'autrice a quanto pare famosissima nel mondo e che io non avevo mai avuto il piacere di leggere! Ho acquistato il libro a pelle, mi ha chiamato lui. In realtà l'ho anche già letto quindi spero di riuscire presto a condividere con voi il mio pensiero.
Trama: A una prima occhiata sembra un college come tanti, forse solo un po' più esclusivo e curato degli altri. Immerso negli splendidi boschi del Maine, ha un immenso parco, lunghi corridoi, aule luminose, un attrezzato laboratorio di scienze e uno di informatica. Ma a fare la differenza, a Evensong, sono gli alunni. Qui, infatti, vengono accolti ragazzi che hanno subito gravi traumi, che devono riaprire gli occhi e tornare a vivere, perché la morte li ha sfiorati troppo da vicino. Il posto giusto per Teddy Clock: ha solo quattordici anni, ma è già sopravvissuto a due spaventosi massacri. Due anni fa la sua famiglia d'origine è stata sterminata; da poco una misteriosa e spietata mano omicida gli ha strappato anche i genitori adottivi... Solo a Evensong Teddy potrà ricevere l'aiuto di cui ha un disperato bisogno e riuscire a trovare le parole per raccontare al detective Jane Rizzoli quello che ha visto. Ma per Teddy non sembra esistere un posto sicuro e la morte varca anche l'alto cancello del college. Per Jane e la sua amica Maura Isles, l'anatomopatologa, è l'inizio di un'indagine complessa, a caccia di un assassino che sembra mosso solo da un istinto sadico e crudele e che invece ha un piano preciso ed efferato. Un piano che va compreso e sventato prima che sia troppo tardi...
 
  • Una lontana follia di Kate Morton edito da Pickwick, 576 pagine. Le mie amiche LGS mi hanno a tal punto condizionato con i loro commenti entusiasti su questa autrice che io, senza averne letto la trama in libreria e senza ancora aver letto nulla di suo, ho comprato questo libro nonostante avessi già L'ombra del silenzio - lo avevo presentato qui - che mi è stato regalato da Laura per Natale. Inutile che vi dica che ho aspettative altissime.
Trama: Edie Burchill ha un'anima appassionata e un bruciante amore per i libri. Forse per questo non capisce sua madre Meredith, una donna fredda, scostante e silenziosa, che ha passato una vita intera assorta in pensieri che solo lei conosce. Ma un giorno a casa Burchill arriva una lettera con il timbro di cinquant'anni prima: sulla busta, l'indirizzo di Milderhurst Castle, la dimora di campagna dove Meredith, sfollata da Londra, trovò accoglienza quando aveva tredici anni. Di fronte a quella lettera ingiallita dal tempo, Meredith è sconvolta. E la figlia comprende che sua madre nasconde un segreto. È così che Edie comincia un viaggio nel passato di quella donna che non ha mai conosciuto davvero; un viaggio che inizia proprio dall'imponente castello ormai in rovina, con il suo giardino vasto e impenetrabile, dove Meredith ha vissuto i giorni che hanno segnato il suo destino. Il castello è ancora abitato dalle tre figlie del famoso scrittore Raymond Blythe, allora giovani e bellissime, con una vita piena di promesse davanti a sé. Ma di quelle promesse la vita non ne ha mantenuta nessuna, e loro oggi non sono che tre ombre, prigioniere di una lontana follia, destinate a vagare senza pace tra i corridoi dell'antica dimora. Un luogo che, scoprirà Edie, porta impresso il ricordo di un incendio rovinoso, e di una morte che non ha mai trovato un senso. Solo immergendosi nei misteri di Milderhurst Castle, Edie potrà liberare sua madre da ciò che la opprime. Imparando, finalmente, a volerle bene. 
  • Joyland di Stephen King edito da Sperling & Kupfer, 378 pagine. King è stato il mio autore preferito per tantissimo tempo quando la sua scrittura era agli albori! Ultimamente ho un po' perso per strada i suoi libri ma mi sono ripromessa di rimediare ed ecco spiegato questo acquisto!!! :)
Trama: Estate 1973, Heavens Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perché la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare lei e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggi: dalla stramba vedova Emmalina Shoplaw, che gli affitta una stanza, ai due coetanei Tom ed Erin, studenti in bolletta come lui e ben presto inseparabili amici; dall'ultranovantenne proprietario del parco al burbero responsabile del Castello del Brivido. Ma Dev scopre anche che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello, infatti, è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa macabramente quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio intrattenendo i bambini con il suo costume da mascotte, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heavens Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.
   

L'ultimo libro che voglio presentarvi lo desideravo da molto e sono riuscita a prenderlo in ebook su Amazon un giorno che è stato messo in offerta gratis.
  • Albion di Bianca Marconero, autopubblicato, 474 pagine, un libro che non è prettamente il mio genere ma di cui ho sentito parlare benissimo e che mi incuriosisce tantissimo.
Trama:  Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia.
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio.
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui.
Il destino di un re il cui nome è leggenda.

Ecco fatto, un'altra lunghissima carrellata di nuove entrate. Credo di aver bisogno di qualche vita in più per leggere tutto quello che possiedo e quello che vorrei possedere, ma credo sia un problema di moltissimi lettori.
Per il momento vi saluto ma, come vi ho detto prima, ho 20 euro di buono da spendere alla Mondadori entro fine febbraio quindi tornerò presto con una nuova puntata di questa rubrica! E' una minaccia! ahahahahahahah
Che ve ne pare dei miei nuovi piccolini? 

29 commenti:

  1. Ahahaha....Mi piace che vi stiate influenzando a vicenda per la Morton!!! *-*

    RispondiElimina
  2. Ciao Dany, ottimi acquisti!!!Kate Morton è una garanzia, è la mia scrittrice preferita di suo ho letto il giardino dei segreti, bellissimo, mentre ora ho in lettura Ritorno a Riverton Manor, bellissimo anche questo. Una lontana follia sicuramente sarà una delle mie prossime letture voglio assolutamente leggere tutto di lei!!!!!Aspetto la recensione!!!!Baci Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo mi conquisti come mi aspetto! ;-)

      Elimina
  3. 'Joyland' lo ho letto, ma non rientra nei migliori di King secondo me! Non sembrava nemmeno scritto da lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo dicono in molti... Vedrò l'effetto che mi farà! :-)

      Elimina
  4. Il rumore dei tuoi passi è straziante ma scritto benissimo ,Valentina è una grande.Della Morton ho letto il giardino dei segreti che non mi ha appassionato granché anche se è scritto molto bene,fra l'altro la trama del tuo ricorda il giardino.Mi annoto il primo e aspetto qualche offerta.
    Per san Valentino mio marito mi regala il Kindle così non mi svenerò più.Ho deciso che per la letteratura di consumo leggerò in e-book mentre i classici e gli autori importanti continueranno a riempire la mia libreria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wowwwww fantastico il Kindle! Io alterno ebook a cartacei senza un ordine ben preciso! :-)
      Non ho capito quale ti appunti, L'ultima vittima?

      Elimina
    2. Si,il primo della tua lista

      Elimina
  5. Il rumore dei tuoi passi è molto bello ma in qualche modo ho preferito acquanera!
    Kate Morton mi piace molto :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di vedere se anche io preferirò Acquanera. :)

      Elimina
  6. Albion mi attira anche se non ho praticamente mai letto nulla di quel genere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)))) Se deciderai di leggerlo fammi sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
    2. Ps sn la ragazza di Melzo!!! La lotto reading mi ha talmente conquistata che ho deciso di mettere su mini blog!!!! :P

      Elimina
    3. Uhhhhh ma daiiii! Hai fatto bene! In bocca al lupo allora! :-)

      Elimina
  7. Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'Urbano ha una trama che mi ispira moltissimo ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro il suo stile!!! Spero che anche questo mi piaccia come Acquanera!

      Elimina
  8. Mi ispira moltissimo L'ultima vittima! Invece per King sono d'accordo con Ilenia purtroppo... Joyland è un King un po' sottotono :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima vittima è un bel thriller, ben costruito, con ogni cosa al posto giusto! Magari un po' di suspance in più non avrebbe guastato ma assolutamente promosso!
      Per Joyland ti saprò dire!

      Elimina
  9. Albion mi è piaciuto tanto, mi ispira molto il rumore dei tuoi passi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti quelli che hanno letto Albion ne parlano benissimo! :)

      Elimina
  10. La Morton come sai è tra le mie autrici preferite *-*
    Della D'urbano non ho mai letto niente e ho intenzione di rimediare e anche L'ultima vittima mi ispira molto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimedia Stefy perchè vale già solo per il suo stile!!! :)))

      Elimina
  11. Ciao sono una tua nuova follower!
    Il rumore dei tuoi passi è bellissimo, crudele, doloroso ma bellissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Benvenuta nel mio mondo! Per quanto riguarda Il rumore dei tuoi passi spero di trovare il tempo per leggerlo presto! :-)

      Elimina
  12. Non essendo un'appassionata del King più crudo devo dire che "Joyland" non mi dispiaciuto... Non è il classico horror, però è scritto in modo coinvolgente. Buona lettura. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me King piace a prescindere quindi lo leggerò con entusiasmo! :)

      Elimina
  13. La D'urbano mi ispira moltissimo! ! Vorrei leggere l ultimo usci t o.
    Ti ammiro. minima spesa massima resa è dura... purtroppo le ultime uscite mi conquistano troppo . Per fortuna ho la biblioteca.

    RispondiElimina