giovedì 7 aprile 2016

Chiacchiere, chiacchiere, bla bla bla... #14 - Incontro con Sara Rattaro - Presentazione ai blogger di Splendi più che puoi





Trama: L’amore non chiede il permesso. Arriva all’improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d’umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all’inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l’altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l’uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.

Buongiorno lettori, è con un po’ di ritardo che condivido con voi il resoconto di un pomeriggio veramente speciale.
Giovedì 31 marzo, in concomitanza con l’uscita nelle librerie del nuovo romanzo di Sara Rattaro, Splendi più che puoi - mia recensione qui - edito da Garzanti, si è tenuto, nella sede della casa editrice, un incontro riservato ai blogger in cui Sara ha condiviso con noi le fasi di nascita e stesura del suo nuovo romanzo.
Dopo aver sconvolto la settimana mia, di mio figlio, dei nonni ed avere incastrato tutto ero pronta per l’incontro. Ritrovo una vita prima – per evitare ogni qualsiasi inconveniente con Salvia del blog Desperate Bookswife e Laura del blog La Libridinosa – Lgs quasi al completo per l’occasione! - e con Noemi del blog Il Bianco e il Nero…Emozioni di una Musa che ho finalmente avuto il piacere di conoscere. Un caffè al volo e subito in Garzanti, pronte per una delle nostre avventure da blogger.
Seguo Sara da diversi anni, da ancor prima che entrasse a far parte degli autori Garzanti, ma nonostante questo ogni volta resto affascinata dalla sua estrema disponibilità ad interfacciarsi con le persone, anche quelle che non ha mai incontrato. Una dote che la porta ad essere apprezzata per la sua genuinità e per la sua umiltà.
Da subito il tutto si è svolto senza filtri, come una chiacchierata tra amiche – eh già perché a quanto pare la lettura è femmina visto la presenza di un gran numero di blogger, tutte donne – con una confidenza tale da non creare il minimo imbarazzo tra le presenti.
Sara ci ha raccontato di come in realtà questa storia abbia trovato lei e non viceversa, di come ad una
presentazione del 2013 a più di 500 km da casa una donna le si sia avvicinata dicendole che aveva una storia da raccontare e che le sarebbe piaciuto che a raccontarla fosse proprio lei.
In questo modo è nato Splendi più che puoi, un libro sulla violenza domestica in cui l’autrice ha cercato di far emergere la rinascita di una donna che ha lottato per uscire della violenza e che ha lottato altrettanto affinché un’altra donna non ci entrasse al suo posto.
Sara ha passato del tempo – una sorta di vacanza – a casa della vera “Emma”, ascoltando dalle sue parole l’incubo che aveva vissuto e vivendo la sua quotidianità. Un libro che l’autrice ha scelto di romanzare il meno possibile dando voce alla protagonista e alla sua necessità di raccontare per voltare pagina. Un libro che l’ha provata emotivamente sia nel momento di raccolta delle idee – leggendo ad esempio il diario della donna – che nel momento di stesura; una stesura velocissima, di un mese circa, che una volta terminata l’ha lasciata distrutta, svuotata.
Ora Splendi più che puoi è pronto per prendere il volo ed essere letto dai tantissimi lettori che già da giovedì lo stanno acquistando. Io non posso far altro che fare un grandissimo in bocca al lupo a Sara e ringraziare Francesca di Garzanti per l’invito.
Un grazie speciale anche a Silvia Meucci della Meucci Agency – che ho avuto il piacere di rivedere – per la sua capacità regalarci sempre, con il suo lavoro, degli autori con i fiocchi; della sua scuderia oltre a Sara Rattaro sono infatti Loredana Limone, Lorenzo Marone, Barbara Fiorio ed Enrico Ianniello. Tutti autori di cui, se mi seguite con costanza, avrete sentito nominare più di una volta e che senza di lei non avremmo letto!
Detto questo vi lascio con una super foto di gruppo che non poteva assolutamente mancare!!!!

6 commenti:

  1. Che bellissima opportunità!!! Non sapevo che il libro fosse ispirato a una storia vera, questo lo rende ancor più interessante!

    RispondiElimina
  2. Grazie cara!!! Come sempre è stato un piacere incontrarti, parlare di libri e collaborare..Ti abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, che sei sempre così disponibile!

      Elimina
  3. wow che meraviglia! Dai è una dimostrazione di riconoscenza dell'ottimo lavoro che fate!

    RispondiElimina