domenica 22 maggio 2016

Challenge 2016 - Le Lgs sfidano i lettori - Seconda tappa



Buooooongiornooooo! Ridendo e scherzando ci stiamo avvicinando alla fine della mia tappa, per la gioia di qualcuno e per il dispiacere di qualcun'altro. Entriamo oggi, infatti, nell'ultimo mese che vedrà protagonista il mio blog come spazio ospitante dei vostri link.
Anche nel mese appensa trascorso alcuni dei libri bonus suggeriti sono stati amati da alcune ed odiati da altre e credo che il bello stia proprio in questo, mi sono un sacco divertita a leggere pareri totalmente opposti sullo stesso libro.

Prima di dirvi i nuovi titoli vi ricordo velocemente le regole.
Ed ora passiamo ai libri bonus che potrete leggere e recensire entro e non oltre il 21 giugno 2016.
Ho scelto due titoli pubblicati e letti da pochissimo, cercando di abbinare un libro leggero - che mi ha fatto trascorrere delle ore piacevoli rubandomi parecchi sorrisi - ad uno un po' più cupo che mi ha totalmente rubato il cuore.

PRIMO LIBRO


Titolo: Dentro soffia il vento
Autore: Francesca Diotallevi
Editore: Neri Pozza
Pagine: 180

Sinossi: In un avvallamento tra due montagne della Val d’Aosta, al tempo della Grande Guerra, sorge il borgo di Saint Rhémy: un piccolo gruppo di case affastellate le une sulle altre, in mezzo alle quali spunta uno sparuto campanile.
Al calare della sera, da una di quelle case, con il volto opportunamente protetto dall’oscurità, qualche «anima pia» esce a volte per avventurarsi nel bosco e andare a bussare alla porta di un capanno dove vive Fiamma, una ragazza dai capelli così rossi che sembrano guizzare come lingue di fuoco in un camino.
Come faceva sua madre quand’era ancora in vita, Fiamma prepara decotti per curare ogni malanno: asma, reumatismi, cattiva digestione, insonnia, infezioni… Infusi d’erbe che, in bocca alla gente del borgo diventano «pozioni » approntate da una «strega» che ha venduto l’anima al diavolo. Così, mentre al calare delle ombre gli abitanti di Saint Rhémy compaiono furtivi alla sua porta, alla luce del sole si segnano al passaggio della ragazza ed evitano persino di guardarla negli occhi.
Il piccolo e inospitale capanno e il bosco sono perciò l’unica realtà che Fiamma conosce, l’unico luogo in cui si sente al sicuro. La solitudine, però, a volte le pesa addosso come un macigno, soprattutto da quando Raphaël Rosset se n’è andato.
Era inaspettatamente comparso un giorno al suo cospetto, Raphaël, quando era ancora un bambino sparuto, con una folta matassa di capelli biondi come il grano e una spruzzata di lentiggini sul naso a patata. Le aveva parlato normalmente, come si fa tra ragazzi ed era diventato col tempo il suo migliore e unico amico. Poi, a ventuno anni, in un giorno di sole era partito per la guerra con il sorriso stampato sul volto e la penna di corvo ben lucida sul cappello, e non era più tornato. Ora, ogni sera alla stessa ora, Fiamma si spinge al limitare del bosco, fino alla fattoria dei Rosset. Prima di scomparire inghiottita dal buio della notte, se ne sta a guardare a lungo la casa dove, in preda ai sensi di colpa per non essere andato lui in guerra, si aggira sconsolato Yann, il fratello zoppo di Raphaël… il fratello che la odia.
Ritornando su un tema caro alla letteratura di ogni tempo – l’amore che dissolve il rapporto tra una comunità e il suo capro espiatorio – Francesca Diotallevi costruisce un romanzo che sorprende per la maturità della scrittura e la solidità della trama, un’opera che annuncia un nuovo talento della narrativa italiana.
SECONDO LIBRO

Titolo: Gli effetti speciali dell'amore
Autore: Angela Iezzi
Editore: Newton Compton editori
Pagine: 288

Sinossi: Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e una laurea in economia, che ha conseguito al solo scopo di compiacere il padre, proprietario di una famosa azienda dolciaria, di cui è certa di prendere il posto. E invece, del tutto inaspettatamente, il padre decide di affidare la guida della società a Jaime Standley, che lavora al suo fianco da molti anni e ne è diventato il braccio destro. Di fronte a quel gesto Ashley chiude i rapporti con lui. Passano gli anni, durante i quali padre e figlia perdono quasi ogni contatto, fino a quando il signor Morgan muore, lasciandole una cospicua eredità. Alla lettura del testamento un’altra sorpresa attende Ashley: a lei andranno il conto in banca, la casa di famiglia e una quota di minoranza della società, a Jaime la maggioranza delle azioni e il compito di gestire e amministrare la Morgan&Hall. Ma solo a una condizione: che per un anno i due beneficiari lavorino insieme e risiedano sotto lo stesso tetto. Ashley si sente ingannata e truffata: Jaime è un impostore e lei gliela farà pagare. Ma la convivenza forzata qualche volta può rivelarsi assolutamente imprevedibile…

Anche in questo caso due titoli diversissimi tra loro che spero possano piacervi!
La mail di riferimento per i vostri dubbi resta sempre la stessa: lettricisparpagliate@gmail.com

16 commenti:

  1. Buongiorno!!!! Ci ho provato a sbirciare prima di uscire per la maratona e... sorpesa!!!! Ora vado a correre più tranquilla! Ih ih!!! Se ti dico che avevo scommesso forte su questi due titoli ci credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veramente? Ahahahaha allora sei stata bravissima!

      Elimina
  2. Anch'io sono contentissima di queste uscite..ne avevo letto le tue recensioni e aspettavo solo l'occasione di leggerle!

    RispondiElimina
  3. Sono contenta per la Diotallevi, l'avrei letta comunque molto presto, il secondo volume invece ha una trama che proprio non mi dice nulla, ma cerco la tua recensione per saperne di più ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao sono contenta che la Diotallevi ti piaccia come idea. La recensione dell'altro l'ho pubblicata proprio ieri... 😉😉😉😉

      Elimina
  4. Evvai!!!La Diotallevi è sul mio comodino e l'avrei letta comunque...che volere di più? L'altro titolo non lo conosco, lo valuterò se mi rimarrà tempo dopo aver letto gli altri bonus che non ho ancora affrontato...come si dice? So many books, so little time.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Se avessi dovuto scegliere io se leggerli o meno non li avrei nemmeno preso in considerazione. Ma si sa, io sono strana. Quello della Diotallevi mi ispira più del secondo ma solo perchè il secondo per certi versi mi ricorda La lista dei miei desideri... mi sbaglio?

    Non penso che nella mia biblioteca li abbiano ma li cerco. Sono curiosa di natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti sbagli... lo ricorda come idea e come genere. Evviva la curiosità allora! 😉😉😉

      Elimina
  7. Gli effetti speciali dell'amore un po mi incuriosisce... Vedremo come andrà a finire ahahaha

    RispondiElimina
  8. Ciao Dani!!!!!!
    Me ne stavo quasi scordato quando ho visto i primi post delle altre ragazze....😂😂
    Anch'io sulla Diotallevi ci avevo messo un'ipoteca........ e già messa nella mia TBR.
    Su Gli effetti Speciali dell'Amore..... noooooooo!!!!! 😉😂😂
    Ma il bello è proprio questo.
    Leggere ciò che qlche volta non si guarderebbe......
    Bene bene 👌 buona domenica, Signorinella dagli occhi luccicanti!

    RispondiElimina
  9. Ciao Dani!!!!!!
    Me ne stavo quasi scordato quando ho visto i primi post delle altre ragazze....😂😂
    Anch'io sulla Diotallevi ci avevo messo un'ipoteca........ e già messa nella mia TBR.
    Su Gli effetti Speciali dell'Amore..... noooooooo!!!!! 😉😂😂
    Ma il bello è proprio questo.
    Leggere ciò che qlche volta non si guarderebbe......
    Bene bene 👌 buona domenica, Signorinella dagli occhi luccicanti!

    RispondiElimina
  10. Li metto in lista, ma prendo sempre troppi prestiti in biblioteca. Vediamo che combino!

    RispondiElimina
  11. In ritardo, ma arrivo! Mi incuriosiscono entrambi, ma sono indietro-indietro-indietro, accidenti... spero di farcela!

    RispondiElimina