venerdì 30 maggio 2014

Chi ben comincia #38

Buon pomeriggio!!! E soprattutto buon venerdì  e buon week end lungo per chi lo farà!
Tutto assume una luce più sopportabile pensandola così...con lunedì di festa.
Io non andrò via purtroppo. ma conto di riuscire almeno a riposare e leggere un po'! Speriamoooooo!!!
Oggi torno con una nuova puntata della rubrica "Chi ben comincia", ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri.
___________________________________________________

Come vi avevo promesso settimana scorsa, anche questa puntata è dedicata ad uno dei libri in palio Summer Giveaway - se non lo avete ancora fatto, ricordatevi che avete tempo fino al 21 giugno per partecipare - e più precisamente con l'incipit di A passo di tartaruga di Rosario Centorrino di cui potete anche trovare la recensione qui.

REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti


Aspettare che qualcuno ti chieda cosa sia successo mi ha sempre ricordato quando mia madre mi interrogava su chi avesse fatto cadere il vaso dei fiori versandone tutta l'acqua. Già all'epoca mi indispettiva quella richiesta. Diventavo intollerante, nervosa, spesso non riuscivo a far valere la mia innocenza e allora la colpa mi veniva addossata senza nessuna possibilità d'appello.
Oggi, a distanza di anni, seduta in questa stanza, aspetto l'arrivo di qualcuno che non conosco a cui dovrò spiegare il mio comportamento. So già, per certo, che verrò catalogata come svitata, che la mia ragione sarà solo la conferma della mia presunta pazzia. Spero soltanto di poter avere la possibilità di raccontare tutto fin dall'inizio. Non pretendo di essere giustificata o compresa, né tanto meno desidero vedere, negli occhi della gente, quel falso dispiacere che tanto importante fa sentire il prossimo. Voglio solo percepire la condapevolezza di non aver sbagliato nulla, di aver agito sempre per il mio bene e per chi mi ha dato senza nulla pretendere.Voglio ricordare quella foto, la mia vita, che ho sviluppato nel complesso sistema del mio cervello e voglio accettare me stessa in totale pienezza, consapevolezza.
Non so come né quando sia iniziata tutta la storia, so che mi ci sono trovata e adesso fa parte della mia vita, anzi, mi piacerebbe poter urlare che questa è la mia vita.
___________________________________________________

Questa lettura per me è stata una vera rivelazione - come potete vedere anche dalla recensione - ed è per questo che sono felice che uno di voi, grazie al giveaway, potrà assaporarne ogni singola pagina.
L'incipit mi ha tenuto incollata al libro, sia per la scrittura coinvolgente che per le domande che mi ha portato a pormi durante la lettura: perchè la protagonista sarà vista come una svitata? Cosa ha fatto di così strano? Chi sta aspettando?
Chi di voi vincerà e sceglierà questo libro avrà tutte le risposte, ma anche a chi non lo sceglierà o non vincerà consiglio di segnarselo ed acquistarlo in futuro. Perchè non è vero che in Italia non ci sono talenti letterari...è solo che a volte i talenti non vengono pubblicizzati come dovrebbero!
Mi raccomando, fatemi sapere cosa ne pensate di questo incipit!!!
Ora vi saluto, e vi do appuntamento la prossima settimana con questa rubrica ed un altro incipit legato al giveaway. Buon week end lungo!!! ;)

4 commenti:

  1. Un incipit deciso! Mi piace! Già aggiunto in WL e non vedo l'ora di divorarlo ;) Buon fine settimana! Anche io spero di leggere un pò! Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non vedo l'ora di sapere come ti sembrerà! ;)

      Elimina
  2. Un incipit a cuore aperto.. così come tutto il libro!!!

    RispondiElimina