lunedì 21 luglio 2014

Recensione #22/2014 - Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith

Buongiorno miei cari lettori affezionati, buon lunedì!
Passato bene il week end? Io non male tra shopping e relax!
Oggi sono nuovamente qui con una recensione, quella di un libro che ha aspettato anche troppo di avere la mia attenzione. Si tratta di Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith (o meglio la Rowling sotto mentite spoglie! :P) edito da Salani, pag.464

Trama: Londra. È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita
dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all'ufficio di Cormoran Strike. Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Strike riesce a malapena a guadagnarsi da vivere come detective. Per lui, scaricato dalla fidanzata e senza più un tetto, questo nuovo caso significa sopravvivenza, qualche debito in meno, la mente occupata. Ci si butta a capofitto, ma indizio dopo indizio, la verità si svela a caro prezzo in tutta la sua terribile portata e lo trascina sempre più a fondo nel mondo scintillante e spietato della vittima, sempre più vicino al pericolo che l'ha schiacciata. Un page turner tra le cui pagine è facile perdersi, tenuti per mano da personaggi che si stagliano con nettezza. Ed è ancora più facile abbandonarsi al fascino ammaliante di Londra, che dal chiasso di Soho, al lusso di Mayfair, ai gremiti pub dell'East End, si rivela protagonista assoluta, ipnotica e ricca di seduzioni.

Mi chiedo perchè io abbia aspettato così tanto tempo a leggere questo libro. Forse perchè da grandissima amante di thriller quando ho saputo che questo Galbraith in realtà non era altro che la Rowling, mamma del famosissimo maghetto Harry Potter, ho un po' storto il naso; mi sono detta che se aveva avuto tanto successo con una saga fantasy non poteva essere altrettanto brava in un altro genere. Sicuramente devo ricredermi, lei è brava, brava forte, anche nei thriller. Premetto che di Harry Potter ho letto solo il primo, poi ho visto i film e non sono più riuscita a leggere gli altri ma lo stile mi piaceva, e molto anche.
La prima cosa che ho adorato di questo romanzo sono state le descrizioni, la capacità di far entrare il lettore nelle ambientazioni che vengono descritte, la capacità di farci immaginare in maniera molto vivida tutti i personaggi che di questa storia fanno parte.
E poi la parte del giallo - quella dell'inchiesta, della ricerca dell'assassino - ben costruita, con ogni cosa al posto giusto, ogni tassello che si incastra in modo solido e credibile attraverso lo scorrimento delle pagine.
Tutto ruota attorno a Cormoran Strike, un personaggio a cui ci si affeziona, se non altro per la sfiga che si ritrova nella vita! :P
Una causa persa in partenza la sua, trovare l'assassino di una modella che si è suicidata. Ma come rinunciare ai tanti soldi che gli vengono offerti da un fratello disperato ed un po' visionario? Per uno pieno di debiti non è facile rinunciare - anche se la scrittrice vuole farci credere che Strike comincia ad indagare perchè crede al fratello...ma suuuuuu, lo fa per i soldi!!!!! -  e quindi accetta buttandosi anima e corpo in quel lavoro - per forza, è l'unico incarico che ha!!! :) - aiutato da una segretaria improvvisata che con la sua efficienza farà la differenza.
Ambientato nella Londra dei Vip, quella dove gira la cocaina, dove i soldi non sono un problema - salvo diventare un richiamo per gli avvoltoi - il libro ci racconta la vita difficile di Lula, una modella tanto bella quanto infelice. Attorno a lei un fidanzato bello e dannato, una senzatetto conosciuta in una clinica di riabilitazione, una mamma adottiva apprensiva e malata, un'amica forse un po' invidiosa, tanti giornalisti pronti a spiarla in qualsiasi ora del giorno e della notte, un fratello che sembra l'unico e tenere veramente a lei. Facile pensare ad un suicidio quando il suo corpo viene trovato a terra, senza vita, sotto al balcone del suo appartamento extra lusso; altrettanto facile pensare al fratello come ad un visionario annientato dal dolore, che non riesce ad accettare la morte di una sorella depressa.
Una storia che mi ha incollato alle pagine per tutto il tempo, perchè fa convivere molto bene al suo interno il giusto alone di mistero necessario per incuriosire il lettore ed anche il giusto contorno di vita personale dei personaggi principali.
L'unica pecca che mi sento di trovare: per un istante durante la lettura ho pensato: "vedrai che l'assassino è..." per poi dirmi subito dopo: "no, non è possibile..." e mettermi a cercare altri indiziati. Invece l'assassino era proprio quello che per un attimo ho accusato. Però niente da dire, libro ben fatto, ben scritto, con una trama assolutamente ben articolata; anche il finale l'ho trovato azzeccato, non buttato lì di corsa come spesso purtroppo succede in questo tipo di letture ma spiegato in modo dettagliato, senza la fretta di mettere al romanzo la parola fine.
Ve lo consiglio davvero!

VOTO:


26 commenti:

  1. Che classe che ha la Rowling ;)

    RispondiElimina
  2. Per quanto riguarda Harry Potter ti consiglio di leggere anche gli altri libri prima o poi, perché rispetto ai film sono davvero tutt'altra cosa.
    Anche a me è piaciuto questo libro, ho adorato la coppia (lavorativa) Cormoran/Robin, e sono curiosa di leggere il prossimo capitolo per vedere come evolverà il loro rapporto.
    Come te ho storto il naso sul finale... mi è parso che la Rowling abbia voluto creare il colpo di scena a tutti i costi, e le motivazioni date al movente mi sono parse un po' strane...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato azzeccato invece, almeno come completezza della spiegazione.

      Elimina
  3. Harry è sempre Harry! The best!
    Ma il "Richiamo del cuculo" l'ho adorato, ora aspetto con ansia la seconda indagine di Cormoran...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! Voglio proprio vedere se il secondo libro su Cormoran saprà essere all'altezza!!! :)

      Elimina
  4. Mi è piaciuto abbastanza, non da quattro stelle, direi tre :P leggerò sicuramente il seguito in uscita questo autunno...

    RispondiElimina
  5. Ho adorato Cormoran e Robin! Questo romanzo è decisamente uno dei migliori gialli delle ultime stagioni (assieme alla trilogia di Peter May, che non mi stancherò mai di consigliare) , non vedo l'ora di leggere il seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peter MAy non l'ho mai letto, mi informerò! ;)

      Elimina
  6. Concordo su ogni parola. Ho amato la serie di Harry Potter, e amo anche questa.. lei riesce bene in tutto quello che scrive, perchè sa scrivere ;) Non vedo l'ora che esca il prossimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, sa proprio scrivere! Mi piace! :)

      Elimina
  7. Sono troppo felice che il libro ti sia piaciuto, io non vedevo l'ora tu lo leggessi.
    Anch'io come te ho letto solo il primo di Harry Potter e vorrei continuare a leggere tutti gli altri, anche se sono arrivati in ritardo rispetto a tanti altri lettori xD
    Ma "Il richiamo del cuculo" è davvero un gran bel libro e sono già super entusiasta per l'uscita del secondo della serie *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aleeeeeee *___*
      Sai che siamo due pecore nere della lettura avendo letto solo il primo?? hihihihihihihi
      Attendo il secondo con protagonista Cormoran! :)))

      Elimina
  8. L'ho letto e mi è piaciuto tantissimo la coppia Cormoran/Robin e la descrizione della città di Londra, un pò meno la parte investigativa, domande su domande e mi sembrava che l'indagine non andasse avanti più di tanto u-u sono curiosa di leggere il seguito però ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente si può migliorare ma ritengo che la Rowling anche questa volta abbia fatto centro! Vedremo se saprà farlo anche con il seguito!

      Elimina
  9. Ciao Dani!! Questo libro ce l'ho in wish list da una vita, prima o poi lo leggo! Mi attira un sacco soprattutto perché è diverso da Harry Potter ;) e il tuo parere positivo sarà un motivo in più per leggerlo ;) baciotti Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Diversissimo da Harry!!! :)))
      Poi fammi sapere!

      Elimina
  10. Ciao Daniela, ti seguo di nascosto da un po' di tempo, però adesso voglio uscire allo scoperto e farti pubblicamente i miei più sinceri complimenti per il tuo blog, davvero ricco di spunti interessanti e ottimi consigli di lettura. Grazie a te ho scoperto e ho letto questo splendido libro della Rowling/Galbraith (favoloso!), "a bocca chiusa" di Bonazzi (ingannevole e veloce), "la donna dei fiori di carta" di Carrisi (splendido e avvincente), "gli istanti si spezzano a metà" di Petrella (imprevedibile e poetico), "l'amore bugiardo" di Flynn (geniale e intrigante): tutti bellissimi libri! Grazie e continua così...perché l'estate è ancora lunga! Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Ma grazie, che bei complimenti!!!! Non sai quanto i commenti come il tuo mi scaldino il cuore! :)
      Felice che tu abbia deciso di uscire allo scoperto, ora spero di trovarti tra i commenti sempre più spesso!
      Tieniti pronta perchè nel pomeriggio vi presenterò i miei ultimi arrivi, e sono tantissimi!

      Elimina
  11. L'ho regalato a Natale a Mattia, il mio figlio maggiore di 16 anni e nonostante la sua dislessia se l'è goduto dalla prima all'ultima pagina, anche a lui è piaciuto moltissimo ora tocca a me allora! Guona serata!

    RispondiElimina
  12. Che bella recensione Dany!!! Mi hai decisamente convinta!
    Ma questo titolo poi trova spiegazione nella storia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michy, sempre troppo buona!
      In effetti sì, del titolo avrei potuto parlarne. Nella storia c'è un rimando a questa cosa del cuculo, e da lì si capisce, ma secondo me - a meno che mi sia sfuggito qualcosa - è molto buttata lì, un po' superficiale. Credo che il titolo avrebbe potuto tranquillamente essere qualsiasi altro... :P

      Elimina
    2. .. e sarebbe stata una gran cosa visto quanto mi suona antipatico ahahahah XD
      Che titolo avresti dato???? Daaaaaai spara!

      Elimina
    3. Sinceramente non saprei! Hihihihihihihi

      Elimina