venerdì 8 maggio 2015

Chi ben comincia #83 - Speciale Premio Bancarella - REX di Giulio Massobrio

Ciao carissimi! Come ve la passate? Pronti per un nuovo week end? Per me saranno due giorni molto impegnativi che mi lasceranno poco spazio per riposare; ma è bello anche così!
Ed ora torniamo a noi. Venerdì significa Chi ben comincia, la rubrica ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri.
___________________________________________________

Anche oggi, chi ben comincia speciale, dedicato alll'incipit di uno dei libri finalisti al Premio Bancarella 2015, se vi siete persi il post con i titoli eccoli qui.
Dopo aver condiviso con voi quello di Se chiudo gli occhi di Simona Sparaco, quello di Niente è come te di Sara Rattaro e quello del libro La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin di Enrico Ianniello oggi è il turno del libro REX di Giulio Massobrio edito da Bompiani. Premetto che non conosco questo libro nè il suo autore quindi scoprirò l'incipit in questo momento insieme a voi.
 
REGOLE:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti


LA SIGNORA DELLA VILLA

La giovane donna deve ripetere la domanda. Si capisce che è straniera nonostante parli molto bene l'italiano, ma l'edicolante di piazza De Ferrari, nel centro di Genova, è distratto. Appoggia a faccia in giù il giallo che sta leggendo e le risponde in tono seccato, dicendole che lui non è lì per dare indicazioni stradali. Poi riprende la lettura dimenticandosi di lei. Non la guarda allontanarsi e, quindi, non vede le gambe ben fatte e il naturale ancheggiare dei fianchi, evidente anche se trattenuto. Nancy Colby è una donna che cela la propria bellezza dietro un aspetto volutamente dimesso: gli occhi verdi sono nascosti da un paio di lenti scure, il fisico snello e i corti capelli biondi sono occultati da un ampio impermeabile e da un fazzoletto sul capo. Hercule Poirot, l'investigatore prediletto dall'edicolante, si chiederebbe quale segreto nasconda la scelta di rendersi anonima. Il giornalaio, invece, non si accorge di nulla, tanto meno di essere entrato, per un attimo, in una trama vera.
Scontenta della risposta, Nancy cammina fino al centro della piazza, fermandosi davanti alla grande fontana i cui spruzzi, sollevati dal vento che sale dal mare, arrivano fino a lei. Contrariamente alle sue abitudini userà un taxi, un mezzo fin troppo facile da seguire, ma questa mattina non ha percepito niente di sospetto nel suo vagare apparentemente casuale per le vie della città. Per sicurezza ne lascia passare due, anche se liberi. Ferma il terzo e aspetta di essere a bordo prima di dare all'autista un indirizzo in collina. Mentre la macchina si stacca dal marciapiede, di gira a controllare ancora una volta.
___________________________________________________

Devo dire che il mistero che lasciano intravedere queste poche righe mi intriga non poco e mi chiedo cosa possa nascondere quella donna. Diciamo che dalla cover e dalle frasi che vi si possono leggere sopra mi aspettavo un'ambientazione diversa - forse un po' meno nelle mie corde - invece questa modernità e questo richiamo al giallo mi ispira!
E voi cosa ne dite? Vi piace questo incipit?

6 commenti:

  1. Mi piace molto il tuo blog...
    mi sono iscritta a GFC =)
    http://lucetta91.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Ciao Lucetta non è solo bello il blog! Ma anche la proprietaria. Anzi direi pure molto meglio! un abbraccio e buona lettura!

    RispondiElimina
  3. Come dici tu.. ma che c'entra la cover? Incuriosisce sì!
    L'incipit è molto misterioso, fa venire proprio voglia di leggere il libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari si capisce più avanti...bohhhhhhh

      Elimina