martedì 14 gennaio 2020

Gruppo di Lettura - Il priorato dell'albero delle arance - TAPPA 1

Buongiorno lettori come va? È arrivato il momento di inoltrarci nel vivo del Gruppo di Lettura de "Il Priorato dell'albero delle arance" di Samantha Shannon organizzato con Baba del blog Desperate Bookswife e Ombretta del blog "Ombre di carta". Siete pronti?



Iniziamo con la trama: 
La casata di Berethnet ha regnato sul Reginato di Inys per mille anni. Ora però sembra destinata a estinguersi: la regina Sabran Nona non si è ancora sposata, ma per proteggere il reame dovrà dare alla luce una figlia, un'erede. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell'ombra e i tagliagole inviati a ucciderla da misteriosi nemici si fanno sempre più vicini. A vegliare segretamente su Sabran c'è però Ead Duryan: non appartiene all'ambiente della corte e, anche se è stata istruita per diventare una perfetta dama di compagnia, è in realtà l'adepta di una società segreta e, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys. Al di là dell'Abisso, in Oriente, Tané studia per diventare cavaliere di draghi sin da quando era bambina. Ma ora si trova a dover compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. In tutto ciò, mentre Oriente e Occidente, da tempo divisi, si ostinano a rifiutare un negoziato, le forze del caos si risvegliano dal loro lungo sonno.

Proseguiamo con le tappe:

- 14 gennaio 2020 - sul blog Un libro per amico, discussione fino a pagina 116, ovvero capitolo 10 compreso.
- 21 gennaio 2020 - sul blog Ombre di Carta, discussione fino a pagina 239 ovvero capitolo 22  compreso.
- 28 gennaio 2020 - sul blog Desperate Bookswife, discussione  da pagina 243 a pagina 386, ovvero fino al capitolo 37 compreso
- 4 febbraio 2020 - sul blog Un libro per amico discussione da pagina 389 a pagina 483, ovvero fino al capitolo 48 compreso.
- 11 febbraio 2020 - sul blog Desperate Bookswife discussione da pagina 487 a pagina 592, ovvero fino al capitolo 57 compreso.
- 18 febbraio 2020 - sul blog Ombre di Carta discussione da pagina 595 fino a pagina 683, ovvero fino al capitolo 65 compreso.
- 25 febbraio 2020 - SU TUTTI I BLOG discussione da pagina 687 fino alla fine + mini recensione. 

Ma veniamo al libro e alla tappa di oggi.
___________________________________

ATTENZIONE SPOILER!!!!

Difficile parlare di questi primi capitoli e difficile dare un'opinione, soprattutto per me che non sono avvezza al genere. Ma ci proverò...
Ho fatto fatica ad entrare nella storia, per i tantissimi personaggi e lo strano regno che mi sono trovata d'avanti ma la scorrevolezza dello stile mi ha sicuramente aiutato a non perdermi d'animo.
Non so neanche in raltà se dopo queste 100 e passa pagine io abbia veramente capito quale sia il succo della questione. Di certo ci sono due Regni contrapposti in conflitto tra loro: l'Oriente e l'Occidente. 
L'Oriente venera i draghi e non ammette stranieri nella sua corte per paura di epidemie. Conosciamo questo regno durante il Giorno della Chiamata, giorno in cui diversi giovani apprendisti sapranno quale sarà il loro destino:  servire nella Guardiani dei Mari per difendere il paese da epidemie e invasioni oppure essere destinati all'Isola delle Piume osservando una vita di studio e preghiere. Personaggio di spicco di questo regno è sicuramente la giovane Tanè che ci viene presentata già dalle prime righe alle prese con la scoperta di un forestiero sulle spiagge del regno. Sa che dovrebbe consegnarlo ma decide invece di aiutarlo a nascondersi, nonostante questo sia un grande pericolo.
L'Occidente invece è governato dalla regina Sabran, le cui credenze dicono che fino a che la regina sarà in vita e partorirà una figlia femmina per la successione al trono il Senza Nome non potrà nuocere a lei e al regno. Ma chi è questo Senza Nome? Da quello che ho capito è un drago, ma non uno di quelli buoni che venerano in Oriente, bensì delle creature malvagie addormentate da tempo, ma che si stanno risvegliando, e il cui scopo è da sempre conquistare l'Occidentre uccidendone la regina. Anche di questo regno il personaggio di spicco è una donna, Ead, uffcialmente un'Ancella dell'Anticamera della regina, ma di cui da subito l'autrice ci lascia immaginare abbia un ruolo molto più importante e soprattutto sia a corte con lo scopo di proteggere la regina attraverso le sue arti magiche. Sì, perchè Ead crea scudi magici che possono proteggere Sabran. Non ci viene spiegato molto di questa ragazza se non che i suoi poteri sono generati sa una sostanza chiamata Siden che scorre nel suo sangue e che si consuma man mano che lei utilizza la magia. Proprio negli ultimi capitoli di questa tappa Ead fa riferimento al Priorato dell'Albero delle Arance, senza spiegare nulla se non che se darà almeno un morso ad una delle arance dell'albero la sua scorta di Siden aumenterà nuovamente. Per il momento non ci è dato da sapere dove si trova il Priorato, si può forse intuire che sia a Mezzogiorno, terra da cui proviene Ead ma questo è ancora tutto da scoprire.
Glu ultimi due capitoli della tappa iniziano a prendere una svolta movimentata: ad Occidente il drago ala destra del Senza Nome si è risvegliato e si reca a palazzo per uccidere la regina che viene salvata proprio dall'intervento di Ead; ad Oriente Tanè - insieme agli altri apprendisti - giunge alla scuola destinata ai Guardiani dei Mari e iniziano le prove per capire chi potrà diventare Cavaliere dei Draghi.
Ora, so che raccontata così sembra un po' confusionaria e sicuramente non è stato per niente facile tirare le fila di questa prima parte perchè apparentemente sembra che l'autrice tratti il lettore come un esperto conoscitore di questo regno inventato, non dando grandissime spiegazioni su quello davanti cui ci si trova. Con lo scorrere delle pagine, però, ho apprezzato questo particolare perchè, invece che appesantire il tutto con spiegoni noiosi la Shannon ci regala, capitolo dopo capitolo, piccoli tasselli con cui piano piano il lettore viene a conoscenza del passato dei personaggi, delle loro origini, dei loro ruoli, e lo stesso avviene con i due regni che a poco a poco prendeono forma nella mente di chi legge.
La strada da percorrere però è ancora lunga, i personaggi che dobbiamo conoscere sono sicuramente ancora tanti, i regni presentiatici non sono gli unici che incontreremo quindi non ci resta che andare avanti per capire meglio dove l'autrice voglia arrivare. 
Per il momento nonostante il genere per me praticamente nuovo - avendo letto nella vita pochissimi fantasy -  devo dire che sto leggendo con interesse e curiosità quindi è sicuramente un buon inizio.
E ora ditemi, a voi come è sembrato? Se siete amanti del Fantasy, lo avete trovato all'altezza dei migliori libri del genere?
Vedremo come si evolverà la questione! Per scoprirlo ora corro a leggere e ci rivediamo martedì prossimo, 21 gennaio 2020 sul blog Ombre di Carta, con la discussione fino a pagina 239 ovvero capitolo 22  compreso.


18 commenti:

  1. Questa prima parte mi è sembrata molto confusionaria, come te se da un lato ho apprezzato che l'autrice non si dilungasse troppo con spiegazioni sul regno che avrebbero rallentato la narrazione, dall'altro avrei gradito almeno qualche piccolo aiuto per districarmi meglio anche tra i tanti nomi particolari che si incontrano! Sono sicura che andando avanti tutto si chiarirà sempre di più, gli ultimi capitoli hanno iniziato a essere più interessanti e mi è venuta voglia di andare avanti, spero che ne valga la pena!

    RispondiElimina
  2. Ciao ragazze! Devo ammettere che, soprattutto durante le prime 80 pagine, mi sono ritrovata a tirare improperi e a mandarmi mentalmente a stendere per aver scelto di leggere questo libro: ogni 10 righe dovevo tornare alle mappe per cercare di capire dove ci trovassimo e da dove venissero tutti gli ennemila personaggi nominati. Ho pensato alle tappe "snelle" e mi veniva da ridere! Però devo ammettere che, adesso che sto imparando a distinguere i vari regni e le protagoniste (molto femminile questo libro!) la curiosità di andare avanti c'è ed è tanta. Soprattutto perché ci siete voi a leggere con me! Grazie ragazze, da sola non ce l'avrei fatta! 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, anche per me all'inizio e stato così, poi pian piano ho preso confidenza con il tutto e sono andata spedita! Già, particolarmente femminile ❤️

      Elimina
    2. Nadia...stavo per lanciare il libro fuori dalla finestra!!! ah ah ah ma sono contenta di leggerlo con voi

      Elimina
    3. Ahahahah Baba, ti ho pensato tantissimo mentre leggevo questa prima parte!

      Elimina
  3. I primi capitoli sono veramente difficili stare dietro alla storia per tutti i personaggi. Ma la storia sembra molto interessante spero che ora i capitoli scorrano veloci.
    Buona lettura a tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente 100 pagine su 800 sono proprio poche per aver un quadro complessivo della storia. Ma, mai avrei creduto di dirlo, quanto sono affascinanti i draghi? 😍😍😍

      Elimina
    2. Questi draghi sono descritti alla perfezione sembra di vederli.

      Elimina
  4. Ciao, io sono un amante del fantasy ma devo ammettere che ho fatto molta fatica anche io a entrare nella storia, va bene alleggerire le spiegazioni ma in questo caso credo che siano un pochino troppo leggerine. I personaggi sono troppi per poterli distinguere senza una presentazione adeguata e le vicende partono subito come se noi sapessimo già tutti gli antefatti creando ancora più confusione. Passate le prime 100 pagine ho iniziato a capirci qualcosa e devo ammettere che la storia può proseguire bene ma ho seriamente rischiato di lanciare il reader dalla finesta😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah pensavo che il problema fosse mio perché non avvezza al genere... Mi consolo! 😂😂😂

      Elimina
    2. 😂😂😂No sono state 100 pagine di supplizio, ma io ero anche prevenuta. Quando dicono che è ai livelli dei grandi epicfantasy ho sempre i miei dubbi avendone letti in quantità industriali

      Elimina
    3. Ecco, un po'come me quando leggo un thriller! 😜😜😜

      Elimina
  5. Ciao ragazze :)
    Anch'io ho trovato questi primi capitoli molto confusionari, soprattutto i primi 5 che li ho trovati un po' "pesanti". Troppi personaggi, troppi luoghi differenti nominati. Troppo tutto in pratica! Inoltre il fatto che si continuasse a cambiare punto di vista, un capitolo ambientato da una parte, una da tutt'altra, per cui continuavo a dover ritornare indietro per cercare di capire cosa diavolo stesse succedendo senza perdermi troppo. Per fortuna avete scelto di fare tappe brevi, perchè non so se sarei riuscita a leggere il doppio delle pagine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevamo letto parecchie recensioni e sapevamo dei tanti personaggi quindi abbiamo preferito non fare tappe troppo impegnative! 😊

      Elimina
  6. questa prima parte l'avevo trovata molto, troppo, lenta e confusionaria, mi aveva un po' spiazzata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che è stata la sensazione di tutte! Vediamo come evolve... Almeno mi ha lasciato un po'di curiosità quindi questa è gisuna cosa positiva!

      Elimina