giovedì 13 novembre 2014

Chiacchiere chiacchiere, bla, bla, bla... #4 - Incontro con Loredana Limone e il suo Borgo Propizio

Buonasera lettori, come ve la passate? Io ho un po' di pensieri che mi fanno stare in ansia ma cerco di essere positiva, anche se in questo caso la vedo proprio dura.
Oggi però sono qui per parlarvi di cose belle!
Due giorni fa, Martedì 11 novembre alle ore 21.00 - dopo una giornata estenuante con sveglia alle 5.50, diluvio universale, appuntamento di lavoro post-ufficio e salto di cena - sono riuscita a trascinarmi alla presentazione di una scrittrice, che si teneva al Centro Commerciale La Corte Lombarda, a 10 minuti da casa. Una presentazione a cui tenevo particolarmente perchè le mie amiche blogger - LGS - mi consigliano la lettura dei suoi libri praticamente ogni giorno. Sto parlando di Loredana Limone ed i suoi libri E le stelle non stanno a guardare. Le storie di Borgo Propizio - ultimo pubblicato - e Borgo Propizio - il primo della serie; due libri che non ho ancora letto ma che, se già prima di conoscere l'autrice mi ispiravano da matti, ora DEVO assolutamente leggere! Ci tengo a presentarveli prima di raccontarvi altro.

Edizione Guanda
Edizione TEA
Titolo: Borgo Propizio
Autore: Loredana Limone
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 288
Costoebook 6.99 €, cartaceo 9.00 € TEA - 16.50 € Guanda,
Pubblicazione: TEA edizione tascabile 2013 - Guanda edizione copertina rigida 2012

Trama: Quasi tutte le fiabe cominciano con C'era una volta, ma questa è diversa. Questa comincia con C'è una volta... Perché è oggi che Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un'Italia che può sembrare un po' fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma... ma che importa! A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli... Ma c'è anche una grande felicità: l'amore, sbocciato all'improvviso, per Mariolina, che al borgo temeva di invecchiare zitella con la sorella Marietta, maga dell'uncinetto. Un amore che riaccende i pettegolezzi: dalla ciarliera Elvira alla strabica Gemma, non si parla d'altro, mentre in casa di Belinda la onnipresente zia Letizia ordisce piani, ascoltando le eterne canzoni del Gran Musicante. Intanto i lavori nella latteria continuano, generando sorprese nella vita di tutti...


Titolo: E le stelle non stanno a guardare
Autore: Loredana Limone

Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 387
Costo: ebook 9.99, cartaceo 14.90 €
Pubblicazione: Salani editore

Trama: Tanti sono gli avvenimenti che scombussolano le giornate di Borgo Propizio e dei suoi numerosi abitanti, come la sempreverde zia Letizia, indaffarata a gestire la latteria insieme a Belinda, nipote acidina; le due sorelle Mariolina e Marietta, con il loro teatrino di litigi e riappacificazioni; l'amabile Ruggero, rozzo-che-piace; Dora, più pettegola che giornalaia; il maresciallo capo Bartolomeo Saltalamacchia... Con a capo il sindaco Rondinella, il paese sfoggia una nuova zelante giunta, il cui assessore alla Cultura, il nevrotico professor Tranquillo Conforti, incarica Ornella di organizzare un evento per l'inaugurazione della biblioteca. Sì, perché il paese ora vuole la sua biblioteca civica. E dovrà essere un evento speciale, o meglio spaziale, addirittura un festival letterario, sotto le luccicanti e propizie stelle del borgo. Be', non sempre propizie. Le chiacchiere ricominciano il giorno in cui giunge Antonia, una forestiera dai boccoli ramati, che porta un misterioso bagaglio interiore. Scappando da se stessa, è alla ricerca di un luogo dove curare l'anima, tanto da decidere che lì organizzerà la propria vendetta d'amore. Una vendetta contro chi? E perché? Quale che sia il motivo, è un piatto che andrà servito freddo. Ma Antonia non sa che Borgo Propizio ha il dono di cambiare la vita di coloro che varcano la sue mura merlate...

Loredana Limone è un persona splendida: energica, fresca, coinvolgente e simpaticissima!
Ha raccontato senza riserve una grande quantità di aneddoti su Borgo Propizio, la nascita del nome del libro, la scelta dei nomi dei personaggi, il periodo in cui il progetto è nato, creando un clima assolutamente amichevole e piacevolissimo.
Loredana ha anche letto dei passi del secondo libro catapultandoci immediatamente nel mondo che lei ha creato e che sembra tanto un luogo reale.

Qualche piccola curiosità:
  • Borgo Propizio era stato pensato da Loradena con il titolo Fatti mandare dalla mamma; fu l'editor a scegliere il nome attuale che è entrato subito nel cuore dei lettori;
  • La cittadina a cui l'autrice si è ispirata per creare il Borgo è Gradara;
  • Francesco, uno dei personaggi della storia è ispirato a suo figlio;
  • Il terzo libro della "serie" uscirà nella prossima primavera;
  • Loredana sta già scrivendo il quarto libro.
Onorata di aver fatto la sua conoscenza, sono uscita arricchita e con la voglia esagerata di conoscere quel Borgo così particolare che mi è stato raccontato. Mi spiace solo di essere scappata un po' prima della fine dell'incontro perchè sia io che il mio piccolino eravamo stanchissimi - sì ho portato anche lui! *_* - a causa della lunga giornata che avevamo sulle spalle. Spero di riuscire ad incontrare nuovamente Loradana, magari con un po' più di calma, perchè sono veramente rimasta conquistata dalla sua persona.
Conoscete questa scrittrice e i suoi libri? Se non li avete ancora letti e vi intrigano affrettatevi perchè fino a fine novembre Borgo Propizio in edizione economica TEA è scontato del 25%!!!!
Prima di salutarvi vi lascio con qualche immagine della serata.

22 commenti:

  1. Anche io adoro Loredana, l'ho già vista due volte. Ho letto Borgo propizio, e mi manca il secondo! Aspetto con ansia il terzo a primavera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio una persona splendida e soprattutto umile!!! Dopo aver letto il secondo fammi sapere come ti sembrerà! :)

      Elimina
  2. Titolo e trame invitano alla lettura. I vostri consigli la rendono urgente!!! Anche se, confesso, a 13 anni mi cimentai anche io nella scrittura di un racconto intitolato "E le stelle non stanno a guardare". Per fortuna non lo conclusi...era una spremuta di lacrime e cattiva ortografia! !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna...più che altro vista la cattiva ortografia! :P

      Elimina
  3. Loredana è una persona meravigliosa e senza dubbio anche tu rimarrai intrappolata tra le viuzze e i profumi di Borgo Propizio :*

    RispondiElimina
  4. Le piccole realtà paesane hanno sempre un non so che che ammalia. Borgo propizio è finito in wl da quel giorno in cui ne abbiamo parlato, prima o poi sarà mio.
    E' troppo bello vederti così appassionata, sei mitica!
    (E non cedere allo sconforto, ce la farai! Vedrai che una soluzione c'è, magari faticosa ma c'è, con la tua grinta poi...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michy! E' bello poter parlare con te che sei diventata necessaria alle mie giornate! <3

      Elimina
  5. Ciao :-)
    Vergogna, non conoscevo questa autrice, ma il tuo post mi ha fatto già innamorare di lei e di Borgo Propizio, il nome è tutto un programma ^_^
    Grazie del consiglio e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita Chiara!!! Purtroppo o per fortuna - a seconda dei casi - vengono pubblicati così tanti libri che non si può mica star dietro a tutto! E per fortuna ci sono i blog su cui possiamo andare a sbirciare e conoscere nuove letture! Questo è quello che adoro della grande famiglia Blogger!!! :))))
      Buon week end anche a te!

      Elimina
    2. Ciao :-)
      Volevo dirti che ho ricevuto il libro di Loredana per recensirlo.. sono stata così contenta quando me l'hanno proposto, non vedo l'ora di leggerlo :D
      baciii

      Elimina
    3. Hai ricevuto il primo o il secondo?
      Io ho pubblicato ieri la recensione del primo e tra qualche giorno pubblicherò quella del secondo! :))))

      Elimina
  6. La magia di questa lettura...Borgo Propizio ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'ho scoperta è proprio grazie a voi!!!!

      Elimina
  7. Io ho letto solo il primo e devo dire che mi era piaciuto molto. Che bella cosa portare tuo figlio sempre dietro, anche a queste presentazioni. Cresce bene *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììììì, a parte che io me lo porto sempre ovunque - e questo è un metodo vincente per crescere un figlio capace di stare al suo posto e di essere gestibile - ma a maggior ragione lo porto, quando posso, in queste occasioni perchè voglio che capisca la bellezza dei libri e di questo magico mondo! Domenica verrà con me al bookcity!!! :)

      Elimina
  8. Non ho letto nulla di lei, ma rimedierò...sono molto curiosa,e grazie al tuo blog si conoscono sempre tante novità!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere! Sono felice che i mio blog possa essere utile a qualcuno!

      Elimina
  9. Eh già, hai conosciuto Loredana! Che invidia, spero al più presto di poter assistere ad una sua presentazione, anche se ho perso l'occasione il mese scorso, che era proprio vicino a casa mia, ma avevo la pupa malata e il marito assente, quindi non è stato possibile.Il tuo post è bellissimo e vedrai amerai il Borgo e tutti i suoi abitanti. Bello Jago, non vedo l'ora di abbracciarlo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che riuscirai a vederla presto!!! Yeahhhh domenica è vicina!!! Voglia di abbracciarvi tutti!

      Elimina